Di Filippo & C. - CITTADE Associazione Civica Battipaglia

Vai ai contenuti

Di Filippo & C.



Gruppo M.R. DI FILIPPO
A. POTOLICCHIO E. BEATRICE
LA NUOVA PORTA DELLA CITTÀ:
UNO SPAZIO MULTIFUNZIONALE E CREATIVO CON UN’ATTENZIONE STRAORDINARIA ALLA SOSTENIBILITA E ALLE ECCELLENZE DEL TERRITORIO.

Relazione

Il Progetto prevede la riqualificazione della rotatoria ex ANAS uscita autostrada Sa- RC della città di Battipaglia, attraverso un insieme coordinato di azioni ed interventi di dimensione e qualità tali da incidere sulla ricomposizione urbana, facendo leva sulle potenzialità di cui è dotato il quartiere. L’elevato valore di posizione, la prossimità a importanti attrezzature extra-urbane e i buoni collegamenti con le aree urbane al contorno, suggeriscono infatti un intervento di recupero volto a definire una nuova identità che apra il quartiere alle situazioni urbane al contorno, da promuovere con azioni di marketing urbano che, attraverso la costruzione di luoghi simbolici e la collocazione di attrattori di attività economica, comportino un miglioramento della qualità urbana, della qualità degli spazi aperti e della qualità funzionale.
Obiettivi ed azioni
Il progetto ECO HOUSE è articolato attraverso l’individuazione di obiettivi da conseguire relativamente a specifiche tematiche progettuali preventivamente individuate:
1. la razionalizzazione della viabilità dell’area di intervento;
2. l’individuazione di aree e volumi da destinare ad attrezzature collettive in grado di recuperare un necessario investimento privato e favorire quindi operazioni di cofinanziamento, ai fini del risanamento dell’area;
3. riqualificazione di un luogo pubblico, quale sede di un’identità collettiva da ricostruire;
4. promozione e sviluppo delle eccellenze enogastronomiche del territorio, nel solco della sostenibilità ambientale e dello sviluppo dell’alimentazione biologica della  filiera corta.
Il progetto ECO HOUSE, si sviluppa intorno al tema della sostenibilità, ed è rivolto alle famiglie e ai bambini. Lo spazio della rotonda è recuperato a spazio verde attrezzato per grandi e piccini, prevedendo anche l’inserimento di una fontana, con giochi d’acqua artistici, ed effetti spettacolari di luci, orti didattici per bambini e recinti didattici di animali.
A definire gli spazi e i percorsi due lunghi serpentoni, con destinazioni funzionali polivalenti.



I Serpentine Art Gallery comprendono: laboratori creativi per bambini e ragazzi, inoltre spazi per animazione artistica e feste di compleanno. Accanto a questi spazi dedicati all’infanzia e all’adolescenza, coesistono gli spazi per gli adulti, win bar, ristorante di street food, spazi espositivi e spazi di coworking, per lanciare anche a Battipaglia l’idea di uno spazio condiviso, in cui diverse professionalità e interessi possono incontrarsi per sviluppare progetti, idee e forme di cooperazione e aggregazione.
Questi spazi avranno una forte connotazione architettonica e formale e saranno realizzati in cemento riciclato, legno, vetro e alluminio, materiali ecologici e riciclabili, secondo i principi della sostenibilità. Un aspetto interessante è dato dalle lunghe e sinuose pareti di cemento riciclato decorate da artisti della street art.
L’intento non è quello di lasciare tracce provvisorie di arte contemporanea figlie di lavori clandestini, ma di puntare all’apertura di un vero e proprio museo permanente, accompagnato da un festival nel quale veicolare mostre, installazioni, laboratori e incontri.
Le pareti saranno decorate in modo da enfatizzare gli elementi circostanti, cioè la mobilità urbana, il verde, l’acqua, gli animali, gli adulti e i bambini, realizzando figure mobili e fluttuanti. Gli artisti giocheranno sul senso dell’impresa e sulla suggestione delle forme.
La rotonda sarà raggiungibile attraverso percorsi  ciclo - pedonali in sotterraneo e rampa sopraelevata che partendo dal vicino centro ECO HOUSE raggiunge la rotonda della SERPENTINE ART GALLERY. La viabilità esistente è difatti  integrata dalla realizzazione di una pista ciclabile che partendo dal centro città, giunge alla “rotonda”, costeggiandola per accedere alla stessa dai due varchi esistenti. Abbiamo individuato altri punti di ingresso ciclo-pedonali, uno in sotterraneo, sfruttando le aiuole presenti e in passerella sopraelevata, partendo dal secondo livello del centro ECO HOUSE, per giungere in prossimità dei giardini della Serpentine Art Gallery.
Nell’area adiacente la rotonda prevediamo di realizzare quindi un importante centro EQUO SOLIDALE, provvisto di parcheggi interrati e servizi. E’ costituito da volumi leggeri, realizzati con grandi pareti vetrate che si illuminano all’imbrunire, per irradiare luce all’esterno. All’interno del centro Equo Solidale,  prevediamo di riservare ampi spazi agli alimenti “a Km zero”, definiti anche con il termine più tecnico “a filiera corta”, sono i  prodotti locali che vengono venduti o somministrati nelle vicinanze del luogo di produzione. Tra questi alimenti citiamo: la mozzarella e i derivati del latte, le insalate della 4° e 5° gamma, la frutta, gli ortaggi, le verdure, che avranno per lo più un prezzo contenuto dovuto ai ridotti costi di trasporto e di distribuzione, all’assenza di intermediari commerciali, ma anche allo scarso ricarico del venditore che spesso è lo stesso agricoltore o allevatore. Quindi riteniamo opportuno strutturare anche a Battipaglia questo tipo di commercio, che in altre realtà ha dato ottimi risultati, aprendo a nuove forme di produzione e vendita, offrendo per l’occasione una struttura dedicata, con varie funzioni di supporto all’attività commerciale, a filiera corta, che raccolga la vocazione agricola e casearia del territorio.
Con questa scelta di consumo, si vuole valorizzare la produzione locale fatta di eccellenze e di antiche tradizioni colturali e si recupera il legame con le proprie origini, esaltando nel contempo gusti e sapori tipici, tradizioni gastronomiche e produzioni locali.
Modello di gestione della struttura
La gestione della struttura avviene mediante la costituzione di una società partecipata al 100% dagli enti che parteciperanno al finanziamento delle opere. I costi sono evidenziati negli schemi a seguire e comprendono anche i costi di manutenzione straordinaria e di rinnovo delle attrezzature acquistate e degli oneri eventuali per le anticipazioni di cassa.
Si evidenzia inoltre che a partire dal 1° anno la società di gestione genererà ricavi fino al decimo anno (anno di fine stima) tali da determinare una restituzione in termini fiscali ( IRES + IRAP) pari ad euro 1.041.024,78, fin dal primo anno, ed un ritorno dell’investimento iniziale pari a  € 7.744.600,00 in tre anni.
Costi di esercizio
I costi di esercizio sono stati divisi in due categorie: personale; funzionamento e gestione. La differenziazione è stata resa necessaria sia per calcolare gli oneri di contribuzione del personale che per evidenziare il livello occupazione dell’intervento che sin dall’inizio della gestione prevede quarantatre unità. In particolare il costo medio del personale suddiviso per funzione prevede un carico di lavoro per dodici mensilità legati all’utilizzo della struttura in termini operativi. La tabella “Costo del personale” suddivisa in cinque raggruppamenti, evidenzia il costo medio mensile ed il costo annuale a regime, nonché l’onere per i contributi previdenziali ed infortunistici.
Il secondo raggruppamento “Altri costi di gestione” evidenzia le spese annuali necessarie al funzionamento dell’iniziativa.
I ricavi derivanti dal calcolo della domanda presunta sono stati suddivisi in tre sottocategorie e precisamente:
“Ricavi Diretti da utilizzo della struttura”; “Ricavi da Gestione Bar –Ristoranti”; “Ricavi da Parcheggio”; “Ricavi dal fitto dei locali”.
tutti i diritti riservati © CITTADE Associazione Civica
2017 arimat8789 & Cittade
CITTADE Associazione Civica
Via Verona, 4
84091 Battipaglia - Sa
+39 123 456.789.12
Torna ai contenuti